31/7 - All'Open Factory il documentario sugli Swans: "Where does a body end?"

  • Stampa

swans 1Per “WE ARE OPEN. A cena con musica e cinema”, venerdì 31 luglio, dalle 21, è in programma la proiezione di “Where does a body end?”, in collaborazione con Seeyousound: il documentario sugli Swans realizzato dal filmaker canadese Marco Porsia dopo cinque anni trascorsi raccogliendo materiale d’archivio inedito, filmando prove, sessioni di registrazione, performance e la vita on the road del gruppo guidato da Michael Gira.


L'evento si svolgerà all'Open factory di via Del Castello 15, a #Nichelino. Info: openfactory.space. L’ingresso è libero. La prenotazione tavolo con cena è obbligatoria. Prezzo (cena + proiezione): 15 euro

WHERE DOES A BODY END?

(Marco Porsia, 2019)

Un ritratto intimo di Michael Gira e della sua band, gli Swans, fondati nella metropolitana rumorosa della New York underground dei primi anni ’80, da cui sono sorti artisti come Lydia Lunch e Sonic Youth. Dalle sue radici noise agli attuali intensi vortici folk atonali, la band non è solo sopravvissuta all’industria musicale, ma ha trasceso la propria storia esplorando costantemente nuovi territori sonori. Il regista ci conduce lungo il percorso fatto di rotture e momenti di caos, dentro e fuori dal palcoscenico, di una formazione tra le più ambiziose al mondo, i cui concerti sono più simili a rituali estatici che alla rivisitazione nostalgica dei loro brani più noti. Il suo sguardo si avvale di un accesso privilegiato a materiali di archivio e testimonianze relative a 35 anni di carriera in cui perseveranza e creatività vedono gli Swans in un ruolo di rilievo nella storia della musica moderna. Tra tour, concerti e sessions di registrazione, “Where Does a Body End?” va oltre il documentario per esplorare la mente di una band votata radicalmente all’arte.

Food Selection a cura di Donaya Food and Culture. Il menù prevede una selezione di street food con prodotti handmade e km zero e opzioni vegetariane e vegane. Nel prezzo di 15 euro sono inclusi panino, contorno e bibita o birra. La distribuzione di acqua microfiltrata naturale o frizzante è gratuita.

WE ARE OPEN

“WE ARE OPEN. A cena con musica e cinema” è un viaggio nella musica: dalla scena indipendente italiana ai film dalla forte impronta musicale, da ascoltare e guardare comodamente seduti a tavola. Senza poltrone da cinema e posti in piedi, l’Open Factory si trasforma dal 27 giugno all’8 agosto in un ristorante all’aperto con tavoli e sedie a posti limitati, un grande schermo per le proiezioni del venerdì e un palcoscenico per le esibizioni live del sabato. “WE ARE OPEN” è una rassegna che unisce il cinema ai concerti dal vivo, in un percorso che vuole mostrare in un modo inedito l’impatto della musica sulla società e sulle vite degli artisti.

DONAYA – FOOD & CULTURE

Al viaggio musicale e cinematografico si affianca poi il percorso di degustazione e di avvicinamento alla consapevolezza alimentare portato avanti dal ristorante Donaya – Food & Culture, creato sotto la supervisione gastronomica di Cookin Factory di Claudia Fraschini. Dal nome con cui anticamente veniva definita l’area di Nichelino, Donaya si pone come obiettivo quello di valorizzare il legame con il territorio e il rispetto per la terra e la cultura, che si traduce in piatti caratterizzati da materie prime a km zero, sapori semplici e puri.

OPEN FACTORY

Open Factory è il nuovo hub culturale della città di Nichelino. Un innovativo progetto di Reverse che mette insieme un sistema consolidato, un polo di proposte culturali, di connessioni e di intrattenimento e un luogo di formazione e dialogo attraverso un co-working multifunzionale.

We Are Open è un progetto promosso dalla Città di Nichelino, Sistema Cultura, Informagiovani Nichelino. Una produzione Reverse, in collaborazione con Seeyousound.

Bookmark and Share