Martedì, 14 Luglio 2020 11:46:51
CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.Leggi il documento e-Privacy della Comunità Europea

27/6 - 7/8: We are open - a cena con musica e cinema

We 1Un viaggio nella musica: dalla scena indipendente italiana ai film dalla forte impronta musicale, da ascoltare e guardare comodamente seduti a tavola.

Senza poltrone da cinema e posti in piedi, l’Open Factory - Centro giovanile "Marco Fiorindo", di via del Castello 15, si trasforma dal 27 giugno al 7 agosto in un ristorante all’aperto con tavoli e sedie a posti limitati, un grande schermo per le proiezioni del venerdì e un palcoscenico per le esibizioni live del sabato.

IL PROGRAMMA

La programmazione cinematografica, studiata in collaborazione con Seeyousound, racconta attraverso i film diversi generi musicali e correnti artistiche del passato; gli appuntamenti musicali mostrano, invece, le realtà del panorama indipendente italiano, dalle più giovani alle più affermate. Si parte sabato 27 giugno con un omaggio in musica, parole ed immagini al fragile quanto straordinario talento di Nick Drake, per mano di due protagonisti della musica italiana: Roberto Angelini (Propaganda live) e Rodrigo D’Erasmo (Afterhours). Sabato 4 luglio a salire sul palco saranno due nuove leve della musica indie: Buzzy Lao, il “bluesman di ultima generazione” e Fusaro. Sabato 11 luglio è in programma un altro incontro musicale, quello tra il pianista Emanuele Via, membro degli Eugenio in Via Di Gioia e il quartetto Charlie T composto da Matteo Mandurrino (violino), Chiara Di Benedetto (violoncello), Fortunato D’Ascola (contrabbasso) e Antonella De Franco (arpa). Tra musica e cabaret si muoverà sabato 18 luglio la Bandakadabra: sette fiati, due percussioni, rocksteady, balkan e swing per una vera orchestra che unisce l’energia delle formazioni street al sound delle big band anni Trenta. Si presentano sabato 25 luglio in versione “limited edition” per la prima volta insieme sul palco, dopo che hanno passato i primi mesi dell’anno a suonare a distanza, i membri della Grande Stile Orchestra nata nel 2020 da un insieme virtuale di musicisti, amici nella vita reale: Mattia Martino (Monaci del Surf), Eugenio Odasso (Levante, Giuliano Palma), Cato Senatore (The Bluebeaters) e Frank Cornaglia (Monaci del Surf), per un omaggio ai The Beatles in versione “Grande Stile”. Seguirà, infine, sabato 1 agosto, l’evento urban lab di hip hop a cura di Largemotive.

Il primo appuntamento della programmazione cinematografica, venerdì 3 luglio, è con “Ice on Fire”, il documentario sul cambiamento climatico prodotto e narrato dall’attore Premio Oscar Leonardo Di Caprio, attivista impegnato nella salvaguardia dell’ambiente. Venerdì 10 luglio è in programma la sonorizzazione dal vivo del documentario “Chang” a cura di Project-TO. Il documentario girato dagli autori di King Kong cinque anni prima del loro grande successo, diventa un film di avventure che prende vita con le composizioni originali eseguite dal vivo dal duo Project-TO dove elementi di sonorità elettroniche dialogano con elementi derivanti da registrazioni manipolate digitalmente di strumenti tradizionali thai. “The Mily Way, nessuno si salva da solo” di venerdì 17 luglio è una storia di solidarietà che racconta i pericoli affrontati dai migranti sulle Alpi tra Italia e Francia attraverso scorci di vita e graphic novel animate, commentate live dal regista Luigi D’Alife. “A Story of Sahel Sounds” di venerdì 24 luglio racconta la storia dietro l’etichetta Sahel Sounds che connette culture attraverso i continenti. Il film pulsa al ritmo di una colonna sonora straordinaria composta da suoni e beats prodotti da una fresca e nuova attività sahariana. “Where Does a Body End?” di venerdì 31 luglio è un ritratto intimo di Michel Gira e della sua band, gli Swans, fondati nella metropolitana rumorosa della New York underground dei primi anni ’80, da cui sono sorti artisti come Lydia Lunch e Sonic Youth. Tra tour, concerti e sessions di registrazione, “Where Does a Body End?” va oltre il documentario per esplorare la mente di una band votata radicalmente all’arte. Nel docufilm “A Dog called Money” di venerdì 7 agosto, infine, il regista e fotografo irlandese Seamus Murphy racconta, attraverso le parole e la musica di PJ Harvey lo sguardo sul mondo della cantautrice testimoniando il processo creativo dietro l’ultimo suo disco “The Hope Six Demolition Project”. Un viaggio che, partendo da Kabul, attraversa il Kosovo, la Siria, il quartiere ghetto di Washington DC e il confine tra Grecia e Macedonia.

Al viaggio musicale e cinematografico si affianca poi il percorso di degustazione e di avvicinamento alla consapevolezza alimentare portato avanti dal ristorante Donaya – Food & Culture, creato sotto la supervisione gastronomica di Cookin Factory di Claudia Fraschini. Dal nome con cui anticamente veniva definita l’area di Nichelino, Donaya si pone come obiettivo quello di valorizzare il legame con il territorio e il rispetto per la terra e la cultura, che si traduce in piatti caratterizzati da materie prime a km zero, sapori semplici e puri.

L’ingresso è libero. La prenotazione tavolo con cena è obbligatoria.

WE ARE OPEN – IL CALENDARIO

Sabato 27 giugno - “Way to Blue” con Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo

Venerdì 3 luglio - “Ice on Fire” (2019)

Sabato 4 luglio - Buzzy Lao + Fusaro

Venerdì 10 luglio - Sonorizzazione live di “Chang” a cura di Project-To

Sabato 11 luglio - Emanuele Via & Charlie T

Venerdì 17 luglio – “The Mily Way, nessuno si salva da solo” (2020), con Luigi D’Alife

Sabato 18 luglio - Bandakadabra

Venerdì 24 luglio - “A Story of Sahel Sounds” (2016)

Sabato 25 luglio - Grande Stile Orchestra, special night Beatles

Venerdì 31 luglio - “Where Does A Body End?” (2019)

Sabato 1 agosto - Urban Lab Hip Hop Event, a cura di Largemotive

Venerdì 7 agosto - “A dog Called Money” (2019)

OPEN FACTORY

Open Factory è il nuovo hub culturale della città di Nichelino. Un innovativo progetto di Reverse che mette insieme un sistema consolidato, un polo di proposte culturali, di connessioni e di intrattenimento e un luogo di formazione e dialogo attraverso un co-working multifunzionale.

We Are Open è un progetto promosso dalla Città di Nichelino, Sistema Cultura, Informagiovani Nichelino. Una produzione Reverse, di Reverse, in collaborazione con Seeyousound.

Info

openfactory.space

Prenotazione tavolo con cena obbligatoria: info@openfactory.space

Bookmark and Share