Domenica, 5 Luglio 2020 15:42:21
CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.Leggi il documento e-Privacy della Comunità Europea

Covid-19, DPMC 4/3/2020-14241: provvedimenti nazionali e locali

LogoIeri, 4 marzo, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha emanato il Decreto 2020/14241 che prevede, in particolare, le seguenti misure destinate a contenere i rischi di contagio da Covid-19 (Coronavirus):

  • chiusura delle scuole di ogni ordine e grado in tutto il territorio nazionale fino al 15 marzo;

  • sospensione di tutte le manifestazioni e degli eventi sportivi (in luogo pubblico e/o privato) con possibilità di svolgimento solo a porte chiuse (in assenza di pubblico), fino al 3 aprile;

  • gli allenamenti degli atleti agonisti si possono svolgere ma solo a porte chiuse, con le dovute cautele (niente scambio di bottigliette, mantenimento della distanza di almeno un metro, igiene dei locali, ecc.) e con obbligo di certificazione medica a garanzia di prevenzione del contagio;

  • sospensione di tutti gli eventi che non consentano la distanza di almeno un metro tra i presenti (competizioni sportive a squadra, congressi, cinema, teatri, ecc.) fino al 3 aprile;

  • divieto di accesso agli accompagnatori nelle sale d'attesa e di accettazione dei “pronto soccorso” (salve specifiche diverse indicazioni del personale sanitario preposto).

 

Oltre a ciò, il decreto prevede alcune raccomandazioni riguardanti i comportamenti personali:

 

- lavaggio delle mani secondo le modalità più volte pubblicizzate;

- invito a restare a casa per le persone anziane e/o affette da patologie particolari;

- evitare contatti ravvicinati e abituali per la nostra cultura (strette di mano, abbracci, baci).

La Città di Nichelino, come misura cautelare, ha disposto la sospensione delle attività delle associazioni sportive nelle palestre scolastiche e nella piscina comunale

Viene disposta anche la sospensione delle attività nei Comitati di Quartiere e nel Centyro Anziani; il servizio bar resterà aperto.

Le palestre private dovranno attenersi scrupolosamente a quanto previsto dal decreto.

Il sindaco di Nichelino, Giampiero Tolardo, di professione medico, sottolinea: invito tutti a rispettare gli obblighi e le raccomandazioni del decreto. E' un momento delicato ma le precauzioni atte a garantire la salute della cittadinanza sono imprescindibili. Siamo una grande comunità e sono certo della collaborazione di tutta la popolazione. Consiglierei di evitare, per ora e come forma di cautela, le discipline/attività che prevedono vicinanza fisica o forme di contatto (ballo, arti marziali, sport di squadra, ecc). Il rispetto di tutto ciò permette di limitare eventuali rischi di contagio sul territorio”.

Ecco il link che riporta il testo integrale del Decreto: http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-4-marzo-2020/14241

Bookmark and Share