Lunedì, 16 Dicembre 2019 09:55:58
CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.Leggi il documento e-Privacy della Comunità Europea

21-25/11 - Iniziative per la giornata contro la violenza sulle donne

manifesto scelto 2019Ricco programma di iniziative in occasione della “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne" del 25 novembre.

"Giornata" che è stata istituita partendo dall’assunto che la violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani. Tale violazione è una conseguenza della discriminazione contro le donne, dal punto di vista legale e pratico, e delle persistenti disuguaglianze tra uomo e donna. L'Assemblea Generale dell'ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell'Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981.
Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio, avvenuto nel 1960, delle tre sorelle Mirabal, che erano considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. Il 25 novembre 1960 le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono stuprate, torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.
La violenza contro le donne è ancora oggi una triste realtà, (come traspare tutti i giorni da giornali e telegiornali) che influisce negativamente sul benessere sociale e che rappresenta anche un grave ostacolo (lo denuncia l'Onu) nell’ottenimento di obiettivi cruciali, quali l’eliminazione della povertà, la lotta all’HIV/AIDS e il rafforzamento della pace e della sicurezza.

Il programma delle iniziative nichelinesi:

21 Novembre:
- Lancio del video - “Una storia come tante”- Video Punto Donna Nichelino
- Ore 21 - Teatro Civico Superga – Piazzetta Macario, 1
Spettacolo “Volo” - Il primo passo è staccarsi. Lo spettacolo è prodotto dalla Compagnia Tecnologia Filosofica ed è scritto, diretto e interpretato da Francesca Brizzolara. Seguirà un dibattito con Associazione Cerchio degli uomini e l'Arci Valle Susa Pinerolo. Ingresso gratuito (fino ad esaurimento posti).

23 Novembre:
- Ore 9.30 - Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa - Campagna di informazione e sensibilizzazione: “Questo non è amore” con la presenza della Polizia di Stato e le operatrici del “Punto Donna Nichelino” - Sportello del Centro antiviolenza Arci Valle Susa Pinerolo.

25 Novembre:
- Ore 10 - Piazza Di Vittorio - Realizzazione di una PANCHINA ROSSA - percorso di sensibilizzazione. Simbolo del posto occupato da una donna che non c’è più, portata via dalla violenza. Iniziativa realizzata in collaborazione con le scuole di Nichelino. #nichelinoredbench.

- Ore 20.45 - Sala “Mattei” - Palazzo Comunale – Piazza Di Vittorio, 1 - Presentazione del libro di Stefi Pastori Gloss “Rinascite ribelli - resilienza nei maltrattamenti intra familiari e stalking". Seguirà un dibattito sul tema della violenza sulle donne in collaborazione con il Circolo degli Autori - Associazione Culturale "Il Cammello" e la Consulta delle Donne. Per la serata si invitano i presenti ad indossare un accessorio rosso. Ingresso gratuito.

Qui sotto il link del video girato per la "Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne":

https://www.youtube.com/watch?v=GbmLsFWjUm8

 

 

Bookmark and Share