Lunedì, 26 Giugno 2017 22:45:25
CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.Leggi il documento e-Privacy della Comunità Europea

Bilancio di previsione 2017/2019

logoE' stato approvato dal Consiglio Comunale, il 30 marzo, il bilancio di previsione 2017/2019: il documento che nei fatti delinea le linee programmatiche e di azione dell'Amministrazione. Naturalmente, il bilancio si determina in base alle risorse e al contesto sociale e demografico della città.

Poco più di 48.000 residenti, con una età media di 45,7 anni e con un reddito procapite che risulta il penultimo in tutto il Piemonte; una città che conta solo 6.827 abitanti tra gli zero e i quattordici anni e con un indice di vecchiaia pari a 165,7 anziani ogni 100 giovani. Un Comune finanziariamente virtuoso, con un numero di dipendenti notevolmente al di sotto della pianta organica prevista e con un'età media di 53 anni. Per questi motivi il “Bilancio di previsione” pone forte attenzione alla fasce più deboli e bisognose, incrementando le risorse a esse destinante senza, allo stesso tempo, aumentare le tasse locali.

Il bilancio 2017 si pareggia a 43.879.393 Euro e prevede, nell'ambito del sostegno sociale, 2.000.000 Euro per il Cisa (più 45.000 rispetto al 2016); un aumento di 100.000 Euro per aiutare le fasce deboli nel pagamento della Tari; 1.000.000 Euro (recuperati dall'ex Cit) da destinare all'acquisto di appartamenti per le situazioni d'emergenza.

Nell'ambito dell'imposizione fiscale diretta e indiretta (bollette, tasse, costi servizi a domanda individuale, ecc), non sono previsti aumenti, anzi inizia a delinearsi una riduzione come nel caso della Tari (tassa rifiuti). Grazie, infatti, a un risparmio sui costi della gestione della raccolta rifiuti (140.000 Euro in meno) si è realizzata una riduzione della “bolletta”: ad esempio un nucleo familiare di tre persone pagherà 287,30 Euro (anziché 296,57). Ma se la città dovesse tornare ai livelli di raccolta differenziata degli anni passati, la riduzione, in futuro, sarà maggiore.

Un capitolo importassimo è rappresentato dalla manutenzione di strade, scuole e parcheggi: 250.000 Euro saranno destinati all'adeguamento dei solai delle scuole; 300.000 Euro per la manutenzione delle rete viaria e dei parcheggi della città e altri 200.000 Euro per l'area PIP 3; praticamente pronti altri 1.540.000 Euro per il secondo lotto di manutenzione straordinaria delle scuole.

Capitolo a parte merita la questione del rinnovamento del sistema di illuminazione pubblica. Infatti, con l'adesione alla Consip (Concessionaria Servizi Informativi Pubblici), la Città di Nichelino ha affidato a “Ati Citelum” la gestione, la fornitura e la manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica. Una scelta che consentirà, in nove anni, un risparmio significativo (si passa da 1.200.000 euro a 900.000 euro) e che prevede anche la sostituzione di circa 5.000 corpi illuminanti con un sistema a “Led” (che permetterà un ulteriore risparmio per le casse pubbliche). I lavori sono già partiti e si svilupperanno secondo un cronoprogramma che prevede la conclusione nel marzo 2018.

500.000 Euro saranno destinati all'ampliamento del cimitero: una scelta necessaria le cui ragioni sono piuttosto comprensibili e ovvie.

Altri 450.000 Euro andranno alla manutenzione straordinaria della caserma dei Carabinieri.

Inoltre, sarà incrementato il numero di telecamere in città (30.000 Euro), mentre altri 30.000 Euro saranno destinati ai Comitati di Quartiere.

Anche il capitolo cultura (elemento essenziale per la crescita di una comunità) vede importanti risorse: 270.000 Euro per il Sistema Cultura (teatro Superga che sta ottenendo ottimi risultati e tutta la rete culturale cittadina); 54.000 Euro per la scuola Civica Musicale e 77.000 Euro per la promozione turistica e per gli eventi.

icon bilancio

Bookmark and Share