Martedì, 18 Giugno 2019 19:11:04
CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.Leggi il documento e-Privacy della Comunità Europea

24/3 - Elisir d'Amore per Lirica a Corte

LiricaACorteDomenica 24 marzo, alle ore 19 nel Salone d'Onore della Palazzina di Caccia di Stupinigi andrà in scena l'opera lirica "L'elisir d'amore" di Gaetano Donizetti: la storia racconta l'amore fra il timido Nemorino e Adina.


La trama ruota attorno alle vicende dell'umile contadino Nemorino, innamorato di Adina ed incapace di dichiararsi. L'equilibrio viene bruscamente interrotto con l'arrivo di Dulcamara (il ciarlatano di Donizetti) che, fingendosi un dottore, vende a Nemorino un fantomatico elisir d'amore. Gli interpreti dell'AsLiCo - Paola Leoci, soprano; Cristiano Amici, tenore; Gabriel Alexander Wernick, baritono; Lucas Moreira Cardoso, baritono - saranno accompagnati al pianoforte da Giorgio Martano.

PROGRAMMA

Ardir! Ha forse il cielo... Voglio dire, lo stupendo - Cristiano Amici, Lucas Moreira Cardoso
Della crudele Isotta - Paola Leoci
Come Paride vezzoso - Gabriel Alexander Wernick
Una parola, o Adina... Chiedi all'aura lusinghiera - Paola Leoci, Cristiano Amici
Udite, o rustici! - Lucas Moreira Cardoso
Caro elisir sei mio!... Esulti pur la barbara; Adina credimi - Paola Leoci, Cristiano Amici, Gabriel Alexander Wernick
Oh me infelice... Venti scudi? - Cristiano Amici, Gabriel Alexander Wernick
Quanto amore! Ed io spietata - Paola Leoci, Lucas Moreira Cardoso
Una furtiva lagrima - Cristiano Amici
Prendi, per me sei libero - Paola Leoci

INTERPRETI

Paola Leoci, soprano
Cristiano Amici, tenore
Gabriel Alexander Wernick, baritono
Lucas Moreira Cardoso, baritono
Pianoforte: Giorgio Martano

I biglietti di Lirica a Corte hanno prezzo unico con posto assegnato e aperitivo

Prezzo unico: 30 euro
Orario inizio concerto: ore 19
Dalle ore 18.15 è disponibile l'aperitivo a cura di Cookin' Factory di Claudia Fraschini

PAOLA LEOCI, soprano

Nata nel 1990 a Monopoli (BA), ha intrapreso lo studio del violino presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli nel 2000 e di canto, presso lo stesso Conservatorio, conseguendo nel 2015 il Diploma in Canto Lirico, con il massimo dei voti e la Lode, sotto la guida del soprano Maria Grazia Pani. Attualmente si perfeziona sempre sotto la preziosa guida del M° Maria Grazia Pani ed anche con la Sig.ra Mariella Devia per quanto riguarda il repertorio belcantista.
Ha partecipato a diverse Master Class di Canto Barocco con i soprani Gemma Bertagnolli, Roberta Mameli, Roberta Invernizzi ed i contralti Sonia Prina e Sara Mingardo.
È vincitrice del ruolo La Contessa di Folleville ne “Il viaggio a Reims” di G. Rossini alla 69esima Edizione Aslico per Giovani Cantanti lirici. Tra i numerosi riconoscimenti ottenuti: Concorso Internazionale “G.B. Rubini” Primo Premio assoluto e recital al “Gualitana: A festival of Music” che si è tenuto a Gozo ad Aprile 2018; Concorso Internazionale “Carlo Guasco” Terzo Premio; Concorso Lirico Internazionale “Città di Ferrara” Primo premio, assegnazione del ruolo di Serpina ne “La Serva Padrona” di G.B. Pergolesi; Borsa di studio “Pietro Argento” al Concorso “Pietro Argento” e premio offerto dalla Fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca che le ha dato la possibilità di essere allieva effettiva presso l’Accademia del Belcanto Rodolfo Celletti.
Tra i sui debutti: Norina nel “Don Pasquale” di G.Donizetti al Teatro Rendano di Cosenza con la regia del soprano D.M.Gavazzeni, Doralba ne “L’impresario in angustie” di D. Cimarosa a Basilea nel cartellone del Festival musicale “Musica fiorita” (dir. M° D. Dolci), l’oratorio a cinque voci “La Maddalena a’ piedi di Cristo” di G. Bononcini con l’orchestra Scarlatti di Napoli sotto la direzione artistica del M° F. Aliberti, Serpina ne “La Serva Padrona” di G.B.Pergolesi al Teatro Comunale di Ferrara.
Nel 2016 è stata impegnata al 42° Festival della Valle d’Itria di Martina Franca nell’opera Baccanali” di A. Steffani sotto la direzione del M° A. Greco e la regia di C. Ligorio; ha debuttato nel ruolo di Oscar al Teatro Municipale di Piacenza e al Teatro Alighieri di Ravenna a seguito dell’Opera Laboratorio 2016 “Un Ballo in Maschera” tenuto dai Maestri D. Renzetti e L. Nucci e è stata Fiorilla ne “Il Turco in Italia” di G. Rossini presso i teatri Fraschini di Pavia, Ponchielli di Cremona e al Teatro Sociale di Como sotto la direzione del M° C. Franklin e la regia di A. Antoniozzi.
Nel 2017 è stata cover del soprano Serena Gamberoni nel ruolo di Walter ne “La Wally” di A. Catalani al Teatro Municipale di Piaceza sotto la direzione del M° F.I. Ciampa e la regia di N. Berloffa; ha collaborato con l’orchestra della Magna Grecia di Taranto per la messa in scena dell’opera “Gianni Schicchi” di G. Puccini nel ruolo di Lauretta; è stata Riccioli d’oro nella favola lirica “Riccioli d’oro e i tre orsi” di S. Guagnini commissionata dal Teatro Municipale di Piacenza nell’ambito del progetto “Educazione alla Musica – La Scuola a Teatro” con la regia di D. Garattini ed è stata Drusilla ne “L’Incoronazione di Poppea” di C. Monteverdi a seguito del Baroque Opera Studio in collaborazione con la Cappella Musicale Santa Teresa dei Maschi di Bari sotto la guida del M° S. Manzo e la regia di M.G. Pani.
Nel 2018 ha debuttato Walter ne “La Wally” di A. Catalani presso il Teatro del Giglio di Lucca sotto la direzione del M° M. Balderi e la regia di N. Berloffa; è stata La gattina Berenice ne “Il gatto con gli stivali”, opera scritta per ragazzi, composta dal M° N. Scardicchio, su libretto di M.G. Pani e diretta dal M° A. Casellati presso il Teatro Petruzzelli di Bari; ha debuttato al Macerata Opera Festival nel ruolo di Papagena ne “Il flauto magico” di W.A. Mozart, sotto la guida del M° D. Cohen e la regia di G. Vick ed ha fatto il suo debutto nel ruolo de La Contessa di Folleville ne “Il Viaggio a Reims” di G. Rossini presso il Teatro Sociale di Como e Bergamo, Teatro Fraschini di Pavia e al Teatro Ponchielli di Cremona sotto la direzione del M° Michele Spotti e la regia di M. Znaniecki.

CRISTIANO AMICI, tenore

Nato a Roma nel '90, nipote e figlio d’arte, ha studiato presso il Conservatorio Alfredo Casella di L’Aquila con l’insegnante Antonella Cesari. Esegue diversi concerti lirici esibendosi anche all’estero. Il 2 settembre 2012 debutta da protagonista con la prima assoluta dell’opera di Primo Riccitelli “Maria sul Monte” a Campli (TE). Il suo repertorio, oltre l’opera, si estende dalla canzone napoletana a quella popolare romana della quale, vista la tradizione di famiglia, tiene numerosi concerti. Il 16 dicembre 2012 collabora con i “Solisti Aquilani” nell’oratorio di Noel di Saint Saens in qualità di solista. Il 22 dicembre 2012 debutta a Mosciano Sant'Angelo (TE) nel “Rigoletto” di Giuseppe Verdi nel ruolo del duca di Mantova. Nel corso del 2013 prende parte a numerosi recital con pianoforte ed orchestra, in diversi teatri tra L’Aquila, Roma e Avezzano. L’anno successivo si dedica maggiormente al repertorio del “belcanto” studiando con Caterina Di Tonno. Dal 2016 studia con il tenore Leonardo Cortellazzi. A luglio del 2017 debutta con "Lucia di Lammermoor" di Gaetano Donizetti nel ruolo di Edgardo a Crema. A maggio 2018 partecipa e vince il suo primo concorso “Santa Gianna Beretta Molla”. A luglio 2018 debutta con “L’ Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti nel ruolo di Nemorino.
A dicembre del 2018 parte per la Cina con l’Orchestra del festival Pucciniano di Torre del Lago per una tournée diretta da Alberto Veronesi. A febbraio 2019 debutta con il “Rigoletto” di Giuseppe Verdi nel ruolo del Duca di Mantova.

GABRIEL ALEXANDER WERNICK, baritono

Nato a Hackensack, NJ (USA) nel '92, Gabriel Wernick si è laureato a Chicago presso la Northwestern University, conseguendo una doppia laurea in Canto (relatrice: professoressa Theresa Brancaccio) e in Letteratura e Lingua Tedesca. Ha debuttato vari ruoli lirici sul palcoscenico di Northwestern: Ruddigore (Robin Oakapple) di Gilbert e Sullivan; Hand of Bridge (Bob) di Menotti; Le nozze di Figaro (Antonio), e altri. Ha inoltre studiato per un anno a Vienna, presso la Universität für Musik und Darstellende Kunst, dove ha collaborato con diversi professori e tenuto vari concerti sul Lied tedesco. Nel novembre 2017 ha iniziato a seguire il Biennio in Canto presso il conservatorio "Luigi Cherubini" a Firenze sotto la supervisione della Professoressa Donatella Debolini, dove ha debuttato nei ruoli di Gianni Schicchi (Simone) di Puccini, Il Signor Bruschino (Bruschino il Vecchio) di Rossini e altri. Nell'estate del 2018 è tornato a Central City, Colorado, USA, dove ha debuttato in Papageno nel Flauto Magico con la Central City Opera. Recentemente ha vinto il premio "Amber Capital" con The Opera Foundation e il Teatro Regio Torino con cui collaborerà nella prossima stagione (2019-2020).

LUCAS MOREIRA CARDOSO, baritono

Nato a Divinopòlis (MG – Brasile) nel '91, si trasferisce in provincia di Bergamo (dove ancora oggi risiede) nel 2001. La sua passione per la musica si manifesta sin dall’infanzia e nei suoi primi anni in Italia apprende le basi del pianoforte e della chitarra.
Dal 2011 studia con la Maestra Maria Mastino presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, dove nel 2016 consegue con il massimo dei voti il Diploma Accademico in Canto Lirico. Lo aiutano a perfezionare la tecnica le lezioni dei Maestri Fabio Tartari e Gianluca Valenti, con il quale studia attualmente. Per approfondire l’aspetto recitativo dal 2014 frequenta inoltre la scuola di teatro Erbamil di Ponteranica e fa parte di Progetto Young, presso il Teatro Donizetti di Bergamo.

Bookmark and Share